Archivi del mese: settembre 2012

Conoscete l’omeopatia?

Osservare attentamente ciascun fenomeno naturale, risalire dalla osservazione di più fenomeni alla ricerca generale della legge che li governa, riprodurre il fenomeno seguendo la legge che lo ha prodotto. (C.F.S. Hahnemann 1755-1843, fondatore dell’Omeopatia)

La mamma rientra nelle categorie di coloro che acquistano più medicine nel corso dell’anno.
La mamma cerca di prevenire i malanni autunnali; cura l’influenza, la bronchite e le malattie tipiche dei mesi invernali; in primavera le allergie, i lividi e le sbucciature delle ginocchia e in estate si prende cura della pelle dei bimbi esposti al sole intenso del mare e della montagna e del mal di viaggio nel trasferimento in auto fino al luogo di villeggiatura. Continua a leggere

Annunci

1 Commento

Archiviato in bimbi, Salute

Babybel Babybel Babies all the way!

Sì lo so, non siamo proprio prossimi al Natale.  In ogni caso M5 parla della letterina da scrivere a Babbo Natale fin dai primi di settembre.

Pochi giorni dopo ho ricevuto l’invito da FattoreMamma a partecipare all’evento #CenaBabybel, A tavola non si gioca ma ci si diverte, durante il quale avremmo dovuto lavorare di fantasia e di mani per realizzare un piatto con i famosi formaggini avvolti da cera rossa; in quel momento ho iniziato a canticchiare, sulla melodia di Jingle Bells, Babybel Babybel Babies all the wayyyyy!!!!

E in effetti la location è stata invasa dai nostri bei bimbi scatenati e desiderosi di manipolare cera tutta la sera.

Avrei dovuto esercitarmi con la cera e i formaggini Babybel, e invece, accompagnata da M5, da Smamma e dal suo splendido bambino, sono arrivata nel bel ristorante La Pobbia solo con l’idea che il mio piatto sarebbe stato natalizio.

Iniziato l’evento i bambini si sono messi all’opera con la cera che ricopre i deliziosi formaggini modellando con le loro agili mani le invenzioni più disparate.

M5 ha scelto di modellare i Babybel e fare smalto per unghie, è in fase femmina femmina e tutti i giorni mi chiede di potersi mettere lo smalto, richiesta alla quale non ho ancora accondisceso.

Però trovo molto divertente e di grande effetto usare la cera rossa come smalto. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in bimbi, Eventi

15a Tappa: Strasburgo-Coira in treno

Sveglia alle 6 e dopo una colazione veloce abbiamo preso le bici e i bagagli e siamo andati in stazione. Il carico sul treno è andato tutto bene ma il giorno prima facendo i biglietti, non sono stati in grado di dirci se in Svizzera avremmo dovuto pagare il biglietto per le bici, cosa che in Francia è gratuito.  I biglietti del treno, bici comprese (trasporto gratuito) sono costati 360 €.

A Basilea abbiamo corso come pazzi per riuscire a trasferire in tempo i bambini, i bagagli e le bici. È decisamente scomodo: una volta scaricato tutto dal treno abbiamo dovuto andare su un altro binario salendo e scendendo da doppia scala mobile… alla fine abbiamo terminato il carico 3 minuti prima della partenza del treno…

Durante il viaggio siamo stati duramente rimproverati dalla capotreno perché non avevamo pagato il biglietto per le biciclette, ma eravamo in totale buona fede, in Francia non si pagava e non ci hanno detto se in Svizzera avremmo dovuto pagare o meno. Per il trasporto bici in Svizzera abbiamo speso 140 CHF. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Cicloturismo

14a Tappa: Strasburgo

La colazione in ostello è tra le peggiori: succo finto, marmellata industriale e pane scongelato.

Inforchiamo le bici e andiamo in stazione per informarci sui orari dei treni per tornare a Coira il giorno successivo.

Prendiamo i biglietti per il treno che parte alle 8,51, arriva a Basilea dove abbiamo la coincidenza 20 minuti dopo, per arrivare a Coira alle 12,30.

Dopodiché ci dirigiamo in centro, ammirando la cattedrale, le stradine pedonali e tutte le strade più esterne con tutti i marciapiedi per i pedoni e per le biciclette. È molto raro che una bicicletta a Strasburgo sia obbligata ad andare sulla strada, un sogno per la mia città, Milano! Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Cicloturismo

13a Tappa: Zelsheim-Strasburgo 46km

Ottima colazione con tutto ciò che potremmo desiderare e di più perché il sig. Pardo ci dice di chiedere se abbiamo bisogno di qualsiasi altra cosa.

Partiamo per l’ultima nostra tappa, Strasburgo. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Cicloturismo

12a Tappa: Breisach-Zelsheim 46km

Dopo una colazione succulenta ci prepariamo a partire per Zelsheim.

Il conto per il pernottamento + colazione e uso cucina è di 100 €.

Ci fermiamo a mangiare nei pressi di uno yacht club sul Grand Canal d’Alsace dove i bambini si svagano nonostante l’assenza di giochi.

Ripartiamo e ci dirigiamo verso la nostra meta della sera. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Cicloturismo