Archivi del mese: gennaio 2016

Torta paradiso

Qualche giorno fa abbiamo festeggiato i compleanni di due nonni e una prozia in una volta sola, per un totale di 243 anni…

Festeggiamo 243 anni : 3

Dato che uno dei nonni è stato rettore dell’Università di Pavia e ha pranzato e cenato spesso in quella bellissima città, ha una passione particolare per la torta paradiso della pasticceria Vigoni.

Mio marito e io, ci siamo cimentati nella preparazione di questa deliziosa torta seguendo alla lettera la ricetta.

Le dosi di uova, burro e zucchero inizialmente mi hanno un po’ perplessa ma sfornare e deliziare il palato con una torta così soffice e delicata è stata una vera gioia per tutti, festeggiati e festeggianti ;-)

  • 300 g di zucchero semolato
  • 300 g di burro
  • 150 g di farina
  • 150 g di fecola di patate
  • 150 g di zucchero a velo
  • 8 uova
  • 1 limone
  • 1 bustina di lievito
  • 1 bustina di vanillina

Fare ammorbidire il burro lavorandolo con un cucchiaio di legno.

Burro ammorbidito

Burro ammorbidito

Aggiungere la scorza del limone grattugiata, i tuorli, lo zucchero semolato, la farina e la fecola di patate setacciate.
Noi abbiamo aggiunto una bustina di lievito e una di vanillina.

È importante setacciare le farine per non rischiare di formare grumi.

Dopo avere montato gli albumi a neve è necessario incorporarli con delicatezza e senza fretta.

Scaldare il forno fino a 170°, versare il composto in una teglia imburrata e infornare per circa un’ora.

Quando la torta è pronta lasciarla intiepidire, togliere dalla teglia e lasciarla raffreddare su una gratella.

Infine cospargerla con zucchero al velo.

Anche al mattino con il latte e davvero deliziosa o all’ora del tè.

Poi però suggerirei un’intensa attività sportiva per smaltire le calorie assunte, nel caso siate come me che non sapete trattenervi di fronte ai dolci ;-)

Annunci

1 Commento

Archiviato in Famiglia, ricette