Archivi categoria: Turismo

Drauradweg: Lavant-San Candido

Ci svegliamo con un bellissimo sole e la nostra colazione è allestita su un lungo tavolo in giardino. È davvero bello, anche se la signora ci raziona caffè e cibo.

La pedalata di oggi ci riporterà al punto di partenza. È l’ultimo giorno di questa bellissima vacanza e ci aspettano 46km con un dislivello di 600mt, in salita.

L’inizio di questa ultima tappa è soft senza particolari salite ma dopo Lienz la strada inizia con alcuni strappetti, che aumentano mano a mano che ci avviciniamo a San Candido.

Anche la gente che pedala aumenta, ma nel senso contrario: questa tappa è percorsa principalmente da ciclisti che affittano le bici a San Candido o Dobbiaco, trascorrono la giornata in bicicletta e ritornano con il treno.

Il problema del percorrere questa tappa in senso inverso, cioè verso San Candido e non verso Lienz, è che la gente pensa che la ciclabile sia a senso unico e quindi pedalano a gran velocità giù dalle discese senza pensare che possa arrivare qualcuno dall’altra parte.

Quindi è sconsigliabile percorrere questo tratto come abbiamo fatto noi, piuttosto è meglio prendere il treno da Lienz e per l’ultima tappa rinunciare alle biciclette.

 

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in amici, bici, bimbi, Famiglia, Turismo, vacanze

Drauradweg: Berg im Drautal-Lavant

Ci svegliamo e facciamo colazione con le brioche portate dal panettiere con un furgoncino e poi con un caffè sulla ciclabile.

Più ci si avvicina a Lienz e meno posto si trova per dormire, soprattutto se si è un gruppo considerevole, per cui da subito telefoniamo all’ufficio del turismo di Lienz e l’unica soluzione per dormire che propone si trova a Lavant, dopo Lienz. Accettiamo subito e ci dirigiamo verso la nostra destinazione.

Il bello di queste zone è che giri la testa e in ogni dove trovi animali, poi alzi il naso all’insù e intravedi palazzi e castelli i cui muri probabilmente una volta hanno raccontato fiabe incantate.

Giungiamo a Lavant e ci fermiamo nei bellissimi giardinetti ad attendere che Lavanterhof apra, alle 16.

All’ora X ci accoglie una signora, Bettina, una donna gentile ma decisamente molto “ruvida” di carattere.

Ci sistema in stanze enormi con 6-7 letti ciascuna e ci chiede di decidere subito il menu perché deve scongelare il cibo…

Questo è un mondo a sè, la casa è grandissima e molto bella anche all’esterno, deve essere anche molto antica.
Noi siamo gli unici ospiti e la cena è un po’ arruffata perché Bettina cucina e serve in tavola. A fine cena è sfinita, probabilmente perché l’abbiamo fatta lavorare molto e le avremo esaurito le scorte…

 

Lascia un commento

Archiviato in amici, bici, bimbi, Cicloturismo, Famiglia, Turismo, vacanze

Drauradweg: Mühldorf-Berg im Drautal

Colazione, niente di che.

Alla Gasthof Winkler on si può pagare con la cart

a di credito e non rilasciano la ricevuta. Dopo varie insistenze riusciamo a pagare con carta.

Riprendiamo la R1 con bel tempo.

A Berg in Drautal non troviamo da dormire e l’unica soluzione è il campeggio (abbiamo portato le tende proprio per queste occasioni: non avendo prenotato tutti i pernottamenti sapevamo di rischiare di non trovare posto per qualche notte).

Il campeggio Berggruss è molto semplice e i bagni sono puliti e c’è ha anche una piccola piscina.

Il gestore è anche molto gentile, ci fornisce di piccola griglia e carbonella e ci accompagna a fare la spesa al supermercato che si trova in cima al paese raggiungibile percorrendo una salita inaffrontabile con le biciclette.

Ceniamo con grigliata e trascorriamo la notte nelle nostre piccole ma confortevoli tende.

 

 

Lascia un commento

Archiviato in amici, bici, bimbi, Cicloturismo, Famiglia, Turismo, vacanze

Drauradweg: Feistritz an der Drau-Mühldorf

La famiglia Wallner ha vinto il primo premio per la colazione.

Guardate qui.

E non erano ancora arrivate le uova strapazzate su letto di bacon. Mi viene l’acquolina in bocca a rivedere questa foto…

Ci piacerebbe stare qui un’altra giornata ma purtroppo abbiamo i giorni contati e ci tocca salutare con rammarico Gebhard, Margit e tutta la fattoria.

Comincia a piovere ma noi abbiamo la fantastica mantella Garibaldina che ci ripara dalla pioggia ;-)

Smette di piovere abbastanza presto mentre ci dirigiamo verso Möllbrücke per cercare un posto per dormire ma non troviamo nulla.

Dopo varie telefonate troviamo dopo solo 3km, a Mühldorf, la Gasthof Winkler dove c’è anche la piscina che aprono apposta per noi.

La cena è ottima anche se accettano solo i contanti.
Le camere sono grandi e confortevoli.

Lascia un commento

Archiviato in amici, bici, bimbi, Cicloturismo, Famiglia, Turismo, vacanze

Drauradweg: Villach-Feistritz an der Drau

L’ostello offre una colazione abbondante e varia.

La gentilissima Christine, che gestisce l’ostello, ci aiuta a cercare il pernottamento per questa notte e prenota le camere alla Gasthof Zentral a Feistritz an der Drau.

Partiamo con il sole fermandoci subito a Villach perchè lungo il fiume troviamo un divertente parco per biciclette e skateboard. Qualche giretto e si riparte che minaccia pioggia…

 

Ci rifermiamo quasi subito, qualcuno va a prendere il pranzo, davanti al Radbutler dove una carinissima ragazza accoglie i ciclisti che vogliono lasciare in pensione la bici o soltanto gonfiare le camere d’aria…

Usciti da Villach inizia a piovere e subito mettiamo alla prova la mantella Garibaldina e il copriseggiolino Opossum Summer della Tucano Urbano.

Sapete che hanno aperto una nuova sezione cycling con tanti nuovi prodotti e accessori per adulti e bambini che pedalano?

Arrivati a Feistritz an der Drau, dove abbiamo prenotato le stanze al Zentral, notiamo però una grande fattoria con camere libere proprio sulla pista ciclabile.

Si tratta della Gasthaus Wallner dove non potete almeno non fermarvi per una birra. Un posto fantastico!

Disdiciamo le camere al Zentral senza creare problemi ai proprietari.

La famiglia Wallner è molto molto accogliente: disponibile a ogni nostra richiesta,  le camere in legno, costruite dal capofamiglia, sono bellissime; ci sono tantissimi animali che si possono anche accarezzare. Dato che saremmo dovuti andare a cena al Zentral, poco distante, ma pioveva, si sono offerti di accompagnarci. Insomma dei veri tesori.

C’era chi, tra noi, cercava di avere un dialogo speciale con alcuni abitanti della fattori, ma con scarso successo… le oche non sono particolarmente accoglienti, da nessuna parte ;-)

Dopo la cena al Zentral torniamo in fattoria, mettiamo a letto i bambini e ci troviamo al piccolo bancone con i proprietari che ci illustrano e ci fanno assaggiare le loro grappe. Ottimi venditori, compriamo tutto! Noi felici, loro anche.

 

 

Lascia un commento

Archiviato in amici, animali, bici, bimbi, Cicloturismo, Famiglia, Italia, Turismo, vacanze

Drauradweg: Kirschentheuer-Villach

Anche oggi c’è un bel sole e partiamo dopo la colazione diretti a Villach dove abbiamo prenotato all’ostello con piscina Jugendherberge Egger.

Pedaliamo prevalentemente su sterrato con incontri ravvicinati azzeccati (guardate la foto); infatti a pranzo ci fermiamo a Frög su un bel prato con giochi per bimbi presso la Noreia Stub’n dove ordiniamo hot dog e birra.

 

Arrivati all’ostello ci tuffiamo in piscina, per poi cenare in un ristorante pizzeria distante pochi minuti, lo Jagersberg. Diciamo che come ristorante non è male, se avete 1-2 bambini da gestire, ma se ne avete 7 tra i 3 e i 10 anni da tenere a tavola consiglio di cercare un’altra soluzione…

Trascorriamo la notte in camere confortevoli riparati da un fortissimo temporale con tuoni e fulmini.

 

Lascia un commento

Archiviato in amici, bici, bimbi, Cicloturismo, Famiglia, Turismo, vacanze