Archivi del mese: ottobre 2010

Ricetta: Crauti bianchi


In un tegame mettere un paio di cucchiai di olio e un paio di cipolle bianche di meda grandezza. Quando le cipolle si sono imbiondite, aggiungere i crauti e farli insaporire per bene. A questo punto sfumare un mezzo bicchiere di vino bianco secco. Speziarli con 4 0 5 granelli di ginepro, aggiungere una mela grattata, un cucchiaino di zucchero di canna; mescolare e coprire con acqua calda o brodo vegetale. Far cuocere pian piano per una mezz’oretta.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in ricette

Amo la pallavolo

Uno delle mie passioni di sempre: la pallavolo.
Dopo avere giocato per tanto tempo in una squadra ho smesso, ma ora, da 3 anni, gravidanze permettendo, gioco in una squadra mista e oggi inizia il torneo invernale.
Mi diverto da matti, i miei compagni sono moooooooolto simpatici, e credo di avere ancora qualche cartuccia da sparare.

Faccio una fatica dell’ostrega ad uscire la sera dopo avere fatto la mamma modello: pappa per marito e figlia di 3 anni, allattamento della nana più piccola e se ci sta anche cambio patello per una e messa in pigiama per entrambe… però che soddisfazione, e poi una volta in campo la fatica non la senti più. La senti dopo, soprattutto da quando la nana di 3 mesi ha ricominciato a mangiare due volte a notte!!

Lascia un commento

Archiviato in amici

polpette

Ieri ho preparato le prime polpette della mia vita per mia figlia M. di 3 anni.

Ho mescolato la carne trita, un uovo intero, pane grattuggiato, sale con un trito di speck e provolone dolce.
Poi, una volta amalgamato tutto il composto ho fatto delle piccole palline che ho passato nel pane grattuggiato. Infine le ho messe a cuocere in una padella antiaderente con burro e salvia. Devo dire che sono state apprezzate anche dal papà. Pare però che al posto del pane grattuggiato, nell’impasto sia meglio mettere pane rammollito nel latte così le polpette restano più morbide.
Provare per credere.

Lascia un commento

Archiviato in ricette

Il mio primo post

Il nome del blog, mammatutto, ha origine da una struggente canzone di taaanto tempo fa. Ho scelto questo titolo per il mio blog perché sto per tornare a lavorare nell’agenzia di comunicazione TML, dopo la seconda maternità. Quindi il mio obiettivo è quello di far convivere il mio ruolo di mamma e lavoratrice senza trascurare le mie passioni per lo sport, la cultura e gli amici, miei e delle mie piccole creature.
E allora perché non tenere un blog raccontando le mie attività?
E allora LET’S START!

Lascia un commento

Archiviato in Famiglia