Archivi del mese: settembre 2014

1a Tappa: Innsbruck-Stans 28 km

La colazione in ostello è a buffet, dolce e salata  e con caffè a profusione; sconsiglio vivamente di prenotare stanze a sei letti: sono troppo piccole. L’ostello della gioventù non è proprio economico: 22,50 euro per una notte in una minuscola camera a 6 letti mi sembra un po’ troppo. È vero che la colazione è compresa ma altrove abbiamo trovato una migliore qualità/prezzo. Detto questo siamo abbastanza soddisfatti, le camere sono pulite e anche i bagni, in comune con le altre camere, sono in buone condizioni.

Dopo colazione e un veloce assetto alle bici, con prima pausa al parchetto degli skate dietro l’ostello, partiamo seguendo il corso del fiume Inn, in direzione Schwaz.

C4 sul trail-gator.

C4 sul trail-gator.

La domenica i negozi sono chiusi e quindi procacciarsi da mangiare nei supermercati è impossibile.
Circa 20 km dopo Innsbruck ci siamo fermati a Terfens a pranzare e fare il bagno c/o il Freizentrum Weisslahn; è un laghetto balneabile a 200 mt dalla pista ciclabile, circondato da tanto prato verde, con sabbia e giochi per bambini, campi da tennis in terra, campi da beach volley e naturalmente un bar ben attrezzato per pranzare e bere.

Freizentrum Weisslahn a Terfens.

Freizentrum Weisslahn a Terfens.

Uno dei tanti ponti di legno che si incontrano lungo la Innradweg.

Uno dei ponti di legno lungo la Innradweg.

 

 

 

 

 

Mentre i bimbi giocano i grandi si rilassano a modo loro.

Mentre i bimbi giocano con l’acqua i grandi si rilassano a modo loro.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

A Schwaz l’info point, sito nella stazione, è chiuso di domenica… geniale! Le uniche due Gasthaus del paese sono piene e le due fattorie non hanno posto per 7 persone, nonostante ci siamo resi disponibili a fare dormire i bimbi per terra.

Fortunatamente un simpatico e disponibile taxista ci avvicina e ci aiuta telefonando a una fattoria a Stans, a 3 km da Schwaz che è disponibile a ospitarci.

Risaltiamo in sella e a Stans lasciamo la Radweg in prossimità del cartello “Stans centro”, percorriamo una leggera salita e in prossimità della banca svoltiamo a destra. La strada sale ancora un po’ e giungiamo a Platternhof, la fattoria dove una signora molto gentile ci accoglie e ci propone due grandi e deliziose stanze.

Seguire il cartello Stans centro.

Seguire il cartello Stans centro.

Ci godiamo una meritata doccia calda, fa piuttosto freddino… d’altra parte qui in inverno si scia :-) mentre i bimbi trascorrono tutto il loro tempo in stalla con mucche e vitelli, quaglie, galline, asinelli e pony.

 

La fattoria Platternhof è molto curata e ospita tanti animali.

La fattoria Platternhof è molto curata e ospita tanti animali.

A cena andiamo da Marschall, una Gasthof con ristorante a pochi passi dalla fattoria con uno splendido giardino interno e giochi per bambini. È un luogo inimmaginabile se non si entra nella Gasthof. Il cibo e il servizio sono ottimi.

Il Biergarten da Marschall

Il Biergarten da Marschall

Un delizioso passero a pochi passi da noi.

Un delizioso passero a pochi passi da noi.

Scivolaaaa!

Scivolaaaa!

 

 

6 commenti

Archiviato in amici, bici, bimbi, Cicloturismo, Famiglia, vacanze

Milano-Innsbruck

Alle prime ore del giorno siamo partiti in auto diretti a Innsbruck.

Abbiamo attraversato la splendida Engadina fino a Martina. Adoro questa valle, anche se piove e il cielo è bianco.

Engadina1

Engadina2

Quando si entra in Austria si può decidere se prendere l’autostrada per Innsbruck o se andar per statali. È necessario informarsi del pedaggio delle autostrade in Austria, la Vignette. Comunque fino all’uscita di Innsbruck sud non si deve acquistare la Vignette, ma solo pagare il pedaggio per il Ponte Europa.

Siamo giunti a Innsbruck ammirando la moderna funicolare Hungerburgbahne il famoso trampolino Bergisel disegnato da Zaha Hadid.

Abbiamo raggiunto in breve tempo il Jugendeherberge, l’ostello della gioventù. La reception apre alle 17 ma l’ostello è aperto per poter appoggiare i bagagli in una stanza dedicata e usufruire dei bagni.

L'ostello in Reichenauerstraße 147.

L’ostello in Reichenauerstraße 147.

Al nostro arrivo abbiamo scaricato e montato le bici e percorso la bellissima pista ciclabili che costeggia l’Inn e dei parchi giochi pubblici molto divertenti fino alla stazione dei treni dove abbiamo preso i biglietti per il ritorno… 337,50 euro per la tratta Passau-Innsbruck in 4 adulti, 2 bambini (C4 non paga) e 7 biciclette.

Non avevo mai visto un simile tavolo da ping-pong.

Non avevo mai visto un simile tavolo da ping-pong.

In seguito siamo andati in centro ad acquistare la guida Esterbauer nella libreria Tyrolia, a pochi passi dal famoso Goldenes Dachl, balconcino con 2657 lamine d’oro costruito tra il 1494 e il 1496 dall’imperatore Massimiliano I come loggia di corte.

La libreria Tyrolia in Exlgasse 20.

La libreria Tyrolia in Exlgasse 20.

Il Goldenes Dachl.

Goldenes Dachl

Il centro è pieno di locali con Biergarten all’interno.

Noi ci siamo fermati a cenare nel famoso Stiftkeller in Franziskanerplatz, e a bere la prima Augustiner Bier della vacanza, deliziosa!

1 Commento

Archiviato in amici, bici, bimbi, Cicloturismo, Famiglia, vacanze

Prima di partire (Innsbruck-Passau)

Più i bimbi crescono più si semplifica l'assetto bici.

Più i bimbi crescono più si semplifica l’assetto bici.

GRUPPO

4 adulti e 3 bimbi di 7, 6 e 4 anni.

L’assetto è semplice:

  • 4 bici adulti
  • 2 bici bimbi grandi, una delle quali con cambio, decisamente consigliabile per i bimbi di 6-7 anni.
  • 1 trail-gator
  • 1 carrellino portabimbi
  • 1 carrellino portabagagli e tende.

BAGAGLIO
Non è necessario portare molto bagaglio considerando che di giorno si pedala con abbigliamento da bici e che si sta in abiti “civili” solo la sera. Naturalmente devono essere previsti dei lavaggi ma si sa, le vacanze in bici sono piuttosto spartane. L’importante è fare la doccia tutte le sere! ;-)

Lascia un commento

Archiviato in bici, bimbi, Famiglia, vacanze