Archivi tag: Torta

Torta paradiso

Qualche giorno fa abbiamo festeggiato i compleanni di due nonni e una prozia in una volta sola, per un totale di 243 anni…

Festeggiamo 243 anni : 3

Dato che uno dei nonni è stato rettore dell’Università di Pavia e ha pranzato e cenato spesso in quella bellissima città, ha una passione particolare per la torta paradiso della pasticceria Vigoni.

Mio marito e io, ci siamo cimentati nella preparazione di questa deliziosa torta seguendo alla lettera la ricetta.

Le dosi di uova, burro e zucchero inizialmente mi hanno un po’ perplessa ma sfornare e deliziare il palato con una torta così soffice e delicata è stata una vera gioia per tutti, festeggiati e festeggianti ;-)

  • 300 g di zucchero semolato
  • 300 g di burro
  • 150 g di farina
  • 150 g di fecola di patate
  • 150 g di zucchero a velo
  • 8 uova
  • 1 limone
  • 1 bustina di lievito
  • 1 bustina di vanillina

Fare ammorbidire il burro lavorandolo con un cucchiaio di legno.

Burro ammorbidito

Burro ammorbidito

Aggiungere la scorza del limone grattugiata, i tuorli, lo zucchero semolato, la farina e la fecola di patate setacciate.
Noi abbiamo aggiunto una bustina di lievito e una di vanillina.

È importante setacciare le farine per non rischiare di formare grumi.

Dopo avere montato gli albumi a neve è necessario incorporarli con delicatezza e senza fretta.

Scaldare il forno fino a 170°, versare il composto in una teglia imburrata e infornare per circa un’ora.

Quando la torta è pronta lasciarla intiepidire, togliere dalla teglia e lasciarla raffreddare su una gratella.

Infine cospargerla con zucchero al velo.

Anche al mattino con il latte e davvero deliziosa o all’ora del tè.

Poi però suggerirei un’intensa attività sportiva per smaltire le calorie assunte, nel caso siate come me che non sapete trattenervi di fronte ai dolci ;-)

Annunci

1 Commento

Archiviato in Famiglia, ricette

Ciambella dolce senza glutine

Cercavo una torta senza glutine e senza latticini da preparare per la colazione e la merenda di C2 e mi sono imbattuta in questo bellissimo blog, Una cucina tutta per sè. Qui ho trovato una ricetta interessante, la Ciambella light al philadelphia, che ho modificato un po’, adattando gli ingredienti alle esigenze di C2: oltre a non dover assumere glutine, deve limitare il più possibile i latticini a causa dei problemi polmonari che ha avuto nei suoi primi due anni di età.

Quindi ecco qua la mia versione.

INGREDIENTI

  • 200 gr farina di riso
  • una confezione di panna vegetale
  • 125 gr zucchero al velo
  • 3 uova
  • 50 ml latte di soya
  • 1 bustina di lievito istantaneo
  • gocce di cioccolato
  • scorza di limone grattata
  • zucchero di canna

Mescolare farina di riso, panna vegetale, zucchero al velo, tuorli, latte di soya, lievito, gocce di cioccolato e la scorza di limone grattata.

Mescolate tutti gli ingredienti esclusi i bianchi montati a neve.

Mescolate tutti gli ingredienti esclusi gli albumi montati a neve.

Montare gli albumi a neve e aggiungerli delicatamente al composto.

Versare il composto in uno stampo per ciambelle imburrato e ricoperto di zucchero di canna e infornare a forno caldo a 180° per 25 minuti.

La torta nello stampo è pronta per essere cotta a 180° per 25'.

La torta nello stampo è pronta per essere cotta a 180° per 25′.

La torta è stata molto apprezzata da tutta la famiglia e accompagnata da marmellata ai mirtilli senza zucchero ha un suo perché. Addirittura per M5 questa ciambella è la sua torta preferita e mi ha chiesto di prepararla per la sua festa di compleanno.

La torta è ottima anche accompagnata da marmellata senza zucchero ai mirtilli.

La torta è ottima anche accompagnata da marmellata senza zucchero ai mirtilli.

Mi sento una brava mamma  – ogni tanto un po’ di autostima è necessaria – quando riesco a far mangiare alle mie bimbe cibi sani, anche se il prossimo obiettivo è quello di sostituire lo zucchero al velo con lo sciroppo d’agave, dato che lo zucchero bianco NON è un prodotto sano.

Lascia un commento

Archiviato in bimbi, ricette, Ricette senza glutine, Salute

Torta di grano saraceno.

Adoro le torte di grano saraceno, tipica dell’Alto Adige, ma per una come me in perenne dieta dimagrante è una pessima idea pensare di avere in casa una torta così carica di calorie…. e allora…. ieri ho sfruttato la scusa di una merenda con i cugini e non ho indugiato a festeggiare la MIA festa della mamma!

 

Ho preso spunto dalla Torta altoatesina di grano saraceno e marmellata del bellissimo blog di una nuova amica, Lucia in vacanza da una vita e ho modificato la ricetta in base agli ingredienti che avevo in casa, anzi che non avevo…

INGREDIENTI
230 gr. burro morbido
200 gr. di zucchero
100 gr. farina 00 autolievitante
150 gr. farina di grano saraceno
150 gr. mandorle spellate
100 gr. nocciole spellate
4 uova
qualche goccia di estratto di vaniglia

Lavorare insieme il burro morbido, lo zucchero e i tuorli d’uovo fino ad ottenere una crema.

Aggiungere le due farine, le mandorle e le nocciole tritate. Mescolare tutto e unire qualche goccia di estratto di vaniglia.

Montare a neve le chiare d’uovo e unirle delicatamente al composto.
Accendere il forno a 170°. Foderare una teglia con la carta forno e versarvi il composto; infornare per 45 minuti circa.

Lasciare raffreddare la torta prima di gustarla.

La torta si accompagna con marmellata di frutti rossi, io prediligo quella al ribes rosso mentre C1 oggi ha spalmato personalmente una fetta con marmellata di ciliegie. Volendo si può anche tagliare a metà la torta e spalmarla di marmellata.

A merenda con il latte, o alla sera con gli amici, accompagnata da un bicchiere di buon vino rosso, è squisita.

4 commenti

Archiviato in ricette