Archivi tag: Dessert

Il Mio San Valentino

Non ho mai amato particolarmente San Valentino e non ricordo come e se festeggiavo questa data con i miei ex :-)

Sta di fatto che dal 2002 il 14 febbraio è diventata una data importante per me e per la mia famiglia: festeggiamo il compleanno di mio marito.

Quindi in occasione del suo compleanno ho preparato un dolce che mi riporta alla mia felicissima infanzia e alla mia festa dei 18 anni, sì perché questo dessert al cioccolato con meringhe è stato preparato per la mia festa dei 18 anni, tutto cosparso di panna montata e in dosi differenti rispetto a quelle che indicherò qui :-)

Ho recuperato la ricetta di una mia prozia, la migliore cuoca di famiglia, che purtroppo non c’è più.

La ricetta originale del dolce freddo con gli schiumini.

La ricetta originale del dolce freddo con gli schiumini.

INGREDIENTI

100 gr zucchero
50 gr zucchero vanigliato
4 tuorli d’uovo freschi
200 gr burro ammorbidito
100 gr cioccolato fondente
latte
150 gr meringhe

Mescolare i due zuccheri e dividerli in parti uguali (75 gr ciascuno).

A una parte aggiungere i tuorli d’uovo e montarli fino rendere il composto una crema chiara e soffice.
Aggiungere l’altra parte al burro ammorbidito e lavorare anch’essa con un cucchiaio di legno fino a renderla una crema.

Montare tuorli e zucchero mescolato a zucchero vanigliato.

Fare liquefare, a bagnomaria, il cioccolato con tre cucchiai di latte.

Unire il primo composto con il secondo e quindi con il cioccolato quando sarà intiepidito.

Liquefare il cioccolato a bagno maria con tre cucchiai di latte.

Liquefare il cioccolato a bagnomaria con tre cucchiai di latte.

Foderare uno stampo di carta di alluminio. Io ho usato uno stampo da plum cake.

A questo punto si possono sbriciolare le meringhe nel composto e mescolare per bene quindi versarlo nello stampo oppure versare nello stampo uno strato di crema, su questo disporvi uno strato di meringhe e così via.

Il dolce deve essere riposto in frigorifero per almeno tre ore perché si indurisca per bene.

Estrarlo dal frigo e dallo stampo subito prima di essere consumato.

Le decorazioni delle torte sono quasi sempre opera di M8 e C5 ;-)

Le decorazioni delle torte sono quasi sempre opera di M8 e C5 ;-)

Lascia un commento

Archiviato in Famiglia, ricette

Torta paradiso

Qualche giorno fa abbiamo festeggiato i compleanni di due nonni e una prozia in una volta sola, per un totale di 243 anni…

Festeggiamo 243 anni : 3

Dato che uno dei nonni è stato rettore dell’Università di Pavia e ha pranzato e cenato spesso in quella bellissima città, ha una passione particolare per la torta paradiso della pasticceria Vigoni.

Mio marito e io, ci siamo cimentati nella preparazione di questa deliziosa torta seguendo alla lettera la ricetta.

Le dosi di uova, burro e zucchero inizialmente mi hanno un po’ perplessa ma sfornare e deliziare il palato con una torta così soffice e delicata è stata una vera gioia per tutti, festeggiati e festeggianti ;-)

  • 300 g di zucchero semolato
  • 300 g di burro
  • 150 g di farina
  • 150 g di fecola di patate
  • 150 g di zucchero a velo
  • 8 uova
  • 1 limone
  • 1 bustina di lievito
  • 1 bustina di vanillina

Fare ammorbidire il burro lavorandolo con un cucchiaio di legno.

Burro ammorbidito

Burro ammorbidito

Aggiungere la scorza del limone grattugiata, i tuorli, lo zucchero semolato, la farina e la fecola di patate setacciate.
Noi abbiamo aggiunto una bustina di lievito e una di vanillina.

È importante setacciare le farine per non rischiare di formare grumi.

Dopo avere montato gli albumi a neve è necessario incorporarli con delicatezza e senza fretta.

Scaldare il forno fino a 170°, versare il composto in una teglia imburrata e infornare per circa un’ora.

Quando la torta è pronta lasciarla intiepidire, togliere dalla teglia e lasciarla raffreddare su una gratella.

Infine cospargerla con zucchero al velo.

Anche al mattino con il latte e davvero deliziosa o all’ora del tè.

Poi però suggerirei un’intensa attività sportiva per smaltire le calorie assunte, nel caso siate come me che non sapete trattenervi di fronte ai dolci ;-)

1 Commento

Archiviato in Famiglia, ricette

Tiramisù con Oro Saiwa

Ho scoperto una nuova ricetta per uno dei miei dolci preferiti: il Tiramisù.

Tiramisu pronto e anche quasi terminato.

Tiramisù pronto e anche quasi terminato.

Premetto subito che questo post non è sponsorizzato da Oro Saiwa, e aggiungo purtroppo, ma non posso fare a meno di citare per nome e cognome questi impareggiabili biscotti, da me amati fin dall’infanzia.

Questa ricetta, deliziosa, è preparata sostituendo i savoiardi con Oro Saiwa.

INGREDIENTI
500 gr mascarpone
4 uova
80 gr zucchero
cacao amaro in polvere
1 pacco di Oro Saiwa
caffè solubile allungato con acqua, soprattutto se è un dolce amato dai bimbi ;-)

Separare gli albumi dai tuorli e montare questi ultimi con lo zucchero.

 

Tuorli montati con zucchero fino a renderli quasi bianchi

Tuorli montati con zucchero fino a renderli quasi bianchi.

 

Aggiungere il mascarpone al composto di tuorli e zucchero e lavorarlo fino a fare sciogliere tutti gli eventuali grumi che si sono creati. Eventualmente un “giro” di frullino assicura che la crema sia ben uniforme e senza alcun grumo di mascarpone.

Montare gli albumi a neve fino a che, capovolgendo il contenitore, stiano ben saldi sul fondo.
Questa è la prova della nonna per essere certi che gli albumi siano montati alla perfezione.

Gli albumi sono ben montati quando, capovolgendo il contenitore, non si muovono dal fondo.

Gli albumi sono ben montati quando, capovolgendo il contenitore, non si muovono dal fondo.

Munirsi di una teglia preferibilmente rettangolare, di un piccolo colino e un cucchiaino per il cacao in polvere e gli Oro Saiwa.

Procedere con la stesura degli strati nella teglia: iniziare da uno strato di biscotti precedentemente immersi, uno a uno, nel caffè, dopodichè versare il quantitativo di crema sufficiente per coprire i biscotti e quindi spolverizzare di cacao la crema.

Il Tiramisu sta prendendo forma.

Il Tiramisù sta prendendo forma.

Effettuare tanti strati fino a terminare la crema e spolverizzare di cacao.

 

Lascia un commento

Archiviato in ricette

Cheesecake con madeleines.

Amo la Francia, le sue città, grandi e piccole e la campagna; amo la lingua francese, e adoro i formaggi francesi così come le madeleines, deliziosi dolcetti al gusto delicato di mandorla.

Madeleines al delicato sapore di mandorla.

Madeleines al delicato sapore di mandorla.

Al nostro ritorno dalle vacanze in bici lungo la Loira abbiamo fatto scorta di cibo francese, e nel carrello non potevano mancare due sacchettoni di madeleines.

Purtroppo il contenuto di uno dei due sacchetti si è quasi del tutto sbriciolato e allora ho pensato a una ricetta per non gettare via il cibo. Ho preparato una cheesecake utilizzando le madeleines sbriciolate come fondo del dolce al posto dei biscotti tritati.

Ed ecco gli ingredienti e la ricetta.

INGREDIENTI:

  • 200 gr madeleines sbriciolate
  • 100 gr burro fuso raffreddato
  • 500 gr formaggio morbido spalmabile
  • 200 gr panna fresca da montare
  • 120 gr zucchero al velo
  • 2 fogli di gelatina per dolci
  • marmellata di lamponi

Preparare la base.
Mescolare le madeleines sbriciolate con il burro fuso e amalgamare bene.

madeleines impastate

Impastare le madeleines sbriciolate con burro fuso raffreddato.

Stendere il composto sul fondo imburrato di una tortiera a cerchio apribile, e appiattire bene con il dorso di un cucchiaio. Porre in freezer la tortiera.

Porre l'impasto base sul fondo di una tortiera e livellare con un cucchiaio.

Porre l’impasto base sul fondo di una tortiera e livellare con un cucchiaio.

Preparare la crema.
Porre i fogli di gelatina in abbondante acqua fredda per almeno 10 minuti.
Sbattere con un frullatore il formaggio fresco con 50 gr di zucchero a velo.

Scaldare due cucchiai di panna aggiungendo la colla di pesce ben scolata e ammollata e farla sciogliere per bene.

Il formaggio deve essere a temperatura ambiente per essere lavorato più facilmente.

Non mangiate il formaggio con lo zucchero al velo prima di terminare la torta!

Unire il composto di colla di pesce alla crema di formaggio e aggiungere la panna montata con i restanti 70 gr di zucchero a velo.
Unire la panna montata zuccherata alla crema.
Versare la crema ottenuta sulla base di madeleines, livellarla e porre la cheesecake in frigorifero per almeno 4 ore.
Versare l'impasto sulla base fredda e livellare per bene.

Versare l’impasto sulla base fredda e livellare per bene.

Prima di servire il dolce estrarlo dalla teglia e guarnirlo con marmellata di lamponi; si possono usare anche altre marmellate, lamponi, frutti di bosco…
Et voilà! Bon appetit ;-)
Ecco la cheesecake con marmellata di lamponi bio pronta per essere divorata.

Ecco la cheesecake con marmellata di lamponi bio pronta per essere divorata.

Lascia un commento

Archiviato in Famiglia, ricette

Torta di mele

Un giorno ho portato negli uffici di Fattore Mamma una torta di mele senza immaginare che avesse tanto successo.

Invece sì, tanto da sentirmi chiedere la ricetta, con mesi di distanza.
Confesso, son soddisfazioni!

Et voilà!

INGREDIENTI per 8 persone:

  • kg. 1,200 di mele sbucciate e tagliate a fettine
  • gr. 200 di farina
  • gr. 100 di burro
  • 2 uova intere e un tuorlo
  • gr. 150 di zucchero
  • 1/2 bicchiere di latte
  • 1 cucchiaino di cannella in polvere
  • 1 bustina di lievito ( 2 cucchiaini)

A me piace mescolare le mele dato che ogni tipo ha un sapore leggermente diverso.

5 mele equivalgono a circa 1,2 kg

5 mele equivalgono a circa 1,2 kg.

Fare ammorbidire il burro a temperatura ambiente.
Impastare le uova, 3 cucchiai di zucchero, la farina e il burro.

Fare sciogliere il lievito nel latte badando che aumenta di volume mentre lo si mescola rischiando di fuoriuscire dal contenitore! Aggiungerlo all’impasto.

Burro morbido, 3 cucchiai di zucchero, farina e uova

Burro ammorbidito, 3 cucchiai di zucchero, farina e uova.

Aggiungere le mele tagliate a fettine.

Versare l’impasto in uno stampo ben imburrato e infarinato (o foderato con carta forno) e spolverizzare con lo zucchero avanzato, mescolato alla cannella.

Infornare a 180° per almeno un’ ora.

Per un tocco di dolcezza in più servite la torta  con panna liquida.

Per un tocco di dolcezza in più servite la torta con panna liquida.

3 commenti

Archiviato in ricette