Composti a tavola! e Il cibo non si spreca!

Ho iniziato ad aderire al progetto di genitoricrescono.com Blogstorming.

Questo mese si parla di Educare a mangiare.

Forse vado un po’ fuori tema ma 2 concetti mi sono venuti alla mente appena ho letto il titolo del tema del mese:

  1. la compostezza a tavola
  2. lo spreco del cibo

1. Mio padre, quando, ancora piccoli ma abbastanza grandi per capire, d’improvviso, a tavola, ci diceva con un tono sostenuto: “BE POLITE!” cioè Stai composto!

Mia madre ci insegnava come si tengono le braccia: MAI con i gomiti sul tavolo, POCO con gli avambracci appoggiati e SEMPRE con le mani appoggiate sul bordo del tavolo.

La compostezza a tavola è sempre stato un tema caro in casa mia e inevitabilmente anche io da genitore devo dire che ho grosse pretese nei confronti delle mie figlie, tant’è che ogni tanto mio marito mi fa notare che esagero… ma io sono grata, adesso, ai miei quel che ho imparato.

2. CIBO SPRECATO

Le mie figlie non hanno mai rifiutato il cibo, figuriamoci la tetta! Sono state allattate al seno e poi piano piano siamo passati alle pappe e infine al cibo, decisamente variato, degli adulti.

È incredibile comunque come l’esperienza sia la migliore scuola: per M5, la prima, ho seguito tutti i passaggi indicati dalla pediatra, senza sgarrare una volta.

Con C2, la seconda, ne ho saltati parecchi, di passaggi, passando dall’allattamento al seno alle pappe con carne a pezzetti e facendole subito rosicchiare pane e verdure.

Come aperitivo mentre cucino c’è sempre il bicchiere con le verdure di stagione da sgranocchiare in attesa della cena, anche perché sono sempre in ritardo nella preparazione e così riesco a temporeggiare con le bimbe, che manifestano la loro fame vorace appena mi metto ai fornelli.

 

Non ho mai tollerato il cibo sprecato e quindi ho cercato di trasmettere alle mie figlie la nostra fortuna, non scontata, nel poterci permettere, volendo, il primo, il secondo con contorno, la frutta e il dolce.
Quindi, in base all’età, M5 sta imparando a non chiedere troppo cibo, piuttosto eventualmente chiede il bis, ma con C2 è mooolto più complicato: C2 quando non vuole più mangiare lancia il piatto buttando tutto per terra, che sia solido o liquido facendo dei disastri disumani.

Questo porta a delle discussioni infinite con mio marito perché lui la mette subito in castigo mentre io sostengo che non serva a nulla ma che bisogna prevenirla e dirle ogni volta di non lanciare cibo e acqua. Sono fiduciosa che prima o poi il concetto le entri nella testolina, anche perché le piace molto giocare con la cucina e quindi sto usando un po’ questo suo divertimento come scuola.

Questo post partecipa al blogstorming

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in bimbi, Blogstorming

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...